Monthly Archives: febbraio 2015

RINNOVO RSU UNISI 2015

Immagine

Rilanciare il nostro ruolo in questa comunità. Sono anni di duro attacco al valore della pubblica amministrazione e ai suoi dipendenti. La lotta per difendere il nostro posto di lavoro e i nostri stipendi si fa a livello nazionale, ma anche a livello di Ateneo.

Difendere il nostro salario accessorio, che solo con un duro lavoro di lotta siamo riusciti a riconquistare. La presenza degli eletti USB nella passata RSU ha portato la stessa ad avere un ruolo centrale al tavolo di contrattazione su questa materia. Il salario accessorio ora deve essere valorizzato, aprendo la possibilità di vedersi riconoscere maggiori somme nel fondo, prese dal bilancio che vadano a retribuire la nuova organizzazione. È ora di dire basta a carichi di lavoro aumentati senza alcun riconoscimento!

Inserire nel contratto integrativo maggiori tutele per garantire a tutte e tutti il riconoscimento di indennità e incarichi che retribuiscano il valore aggiunto del reale lavoro svolto. Il contratto in vigore oggi ha dei limiti, lo sappiamo, ma col lavoro della nuova RSU sarà migliorato. Stiamo contrattando nelle stesse settimane di campagna elettorale e scegliere USB vuol dire garantire che venga scritto al meglio.

Attaccare l’uso improprio delle risorse destinate allo straordinario che vanno sempre a pochi, trasferendo quei soldi sul salario accessorio dove può essere riconosciuto a tutti con incarichi trasparenti.

Dare valore alla formazione professionale. Seppur con risorse limitate, dobbiamo ottenere un piano della formazione reale. Sono anni ormai in cui alcuni beneficiano di quelle poche risorse, e la maggioranza ne rimane esclusa.

Garantire in questo triennio l’esecuzione di progressioni economiche orizzontali, PEO, per fare risalire le retribuzioni del personale contrattualizzato. Il nostro impegno è di avere PEO che non siano clientelari né discrezionali, ma svolte con procedure trasparenti.

Informare sempre su quello che avviene nel nostro Ateneo. USB in questi anni ha condotto battaglie non solo contrattuali, ma anche per la trasparenza e la sicurezza. Spesso dimentichiamo che nel luogo di lavoro va difesa quotidianamente la sicurezza personale e lavorativa. Due esempi, il nostro impegno a evidenziare le mancanze del piano di emergenza e  la necessità di un codice di comportamento che tuteli davvero.

Il 3-4-5 marzo si vota per il rinnovo della RSU d’Ateneo. La RSU, Rappresentanza Sindacale Unitaria, rappresenta tutto il personale tecnico amministrativo e bibliotecario (TAB), e collaboratore esperto linguistico (CEL), iscritto o meno che sia ad una sigla. Pensaci! Hai diritto a scegliere chi ti deve rappresentare.

USB in questo Ateneo è presente da 8 anni. Sono stati anni difficili per questo Ateneo, nel 2008 abbiamo scoperto la voragine nei nostri conti. La nostra presenza ha rappresentato qualcosa per voi? Stiamo lentamente tentando di riconquistare come TAB e CEL un ruolo in questa comunità e solo uniti, e con una voce forte, anche nella RSU, potremo farcela.

Come gruppo che è cresciuto in questi anni abbiamo sempre cercato di fare sindacato in modo costruttivo, informando tutti con comunicati sugli argomenti più diversi. Abbiamo ridato a modo nostro un ruolo al personale di questo Ateneo, dandogli voce ai tavoli di contrattazione, alle assemblee e in tutti gli spazi pubblici.

Scegliere USB vuol dire scegliere un modo di fare sindacato che tutela i lavoratori senza chiedere loro nulla in cambio neanche di iscriversi. Scegliere USB vuol dire scegliere un sindacato che si assume le proprie responsabilità mettendoci la faccia … pensaci!

Siamo noi che, col voto, scegliamo che tipo di RSU vogliamo. Il 3-4-5 marzo possiamo esercitare questo diritto di scelta.

I candidati della lista sono i seguenti:

Lorenzo Costa            Maria Cristina Costantini

Antonio Giudilli          Eugenio Paccagnini

Maurizio Sgroi          Massimo Viani

Esercita il tuo diritto di voto: barra il simbolo USB e esprimi fino a due preferenze

 

Immagine2

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: