Debito di orario contro debito di trasparenza

Molti ricorderanno che nel novembre 2011 durante una seduta di informazione sindacale si affrontò la questione del debito orario di molti colleghi (a questo link il testo che inviammo: https://rdbcubuniversitasiena.files.wordpress.com/2011/05/debito-e-credito-orario-e-disavanzo-organizzativo-strutturale.pdf ), ora a distanza di quasi un anno ne dobbiamo parlare di nuovo perché la nostra Amministrazione non vuole proprio imparare come si affrontano le questioni. Non vogliamo entrare nella questione con un’analisi fatta già l’anno scorso ma essere pratici.

Nella seduta di informazione sindacale del 18 luglio ci è stato confermato che ai colleghi in debito di ore verranno decurtate dallo stipendio di settembre e se serve anche nei mesi successivi le somme corrispondenti al numero di ore di debito. L’iter di questo provvedimento è avvenuto con comunicazioni superficiali e poco chiare da parte della Direzione Amministrativa.

Si parla di un numero di colleghi non elevato che hanno un numero di ore che varia tra meno di 50 e più di 50 ore di debito. Chi si trovasse nella condizione sopra definita avrà ricevuto una lettera in cui si viene informati del debito e poi un’altra in cui viene definita l’entità della decurtazione dallo stipendio di settembre.

In nessuna di queste lettere viene scritto chiaramente che si può contestare il provvedimento e a chi presentare una eventuale contestazione. Invitiamo tutti coloro che hanno ricevuto le lettere di raccogliere ogni documento che possa provare gli eventuali errori commessi dall’Amministrazione nel conteggio delle ore di debito e la correttezza della propria posizione. Facendo un controllo con alcuni colleghi abbiamo riscontrato errori gravi, come il mancato conteggio di permessi per legge 104, ecc.

Dovete raccogliere ed inviare i documenti entro il mese di agosto. Ovviamente vi invitiamo a presentare documenti che abbiano carattere di ufficialità.

I documenti dovrete spedirli ai nominativi di seguito riportati in quanto responsabili del procedimento: Dott.ssa de Rosas, Responsabile della Divisione personale tecnico e amministrativo, servizio sanitario e pensioni,e Sig.a Guerrini Responsabile dell’Ufficio stipendi e trattamenti economici. A maggior tutela se volete potrete inviarli per posta elettronica anche ai seguenti indirizzi sindacali: usbpubblicoimpiego@unisi.it e rsu-siena@unisi.it

Nei prossimi giorni vi invieremo, inoltre, i riferimenti normativi precisi che non permettono all’Amministrazione di decurtare lo stipendio senza il vostro consenso e senza concordare l’entità della decurtazione.

Reputiamo assurdo che la Direzione Amministrativa abbia deciso di muoversi con tale sollecita durezza nei confronti dei suoi dipendenti, ma non abbia ancora mosso una contestazione nei confronti dei responsabili delle strutture che hanno palesemente mancato ad un loro obbligo, in quanto dipendenti pubblici, di controllo del rispetto dell’orario di lavoro. Non vorremmo che ci fossero due pesi e due misure di trattamento magari a causa del differente inquadramento giuridico chi contrattualizzato e chi no.

La Direzione Amministrativa non può giustificare la poca trasparenza e chiarezza del provvedimento con il fatto che sta ottemperando ad un obbligo di legge per l’Amministrazione e per il dipendente. Se qualcuno ha sbagliato non si corregge l’errore con il piglio autoritario, ma con il riferimento preciso alle norme e ai diritti di difesa oltre che all’applicazione dell’obbligo di recupero.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: