Monthly Archives: dicembre 2011

Natale in bianco, altro che bianco Natale!

NATALE IN BIANCO, ALTRO CHE BIANCO NATALE !

RETTORE E DIRETTRICE AMMINISTRATIVA PER NATALE FANNO UN BEL REGALO …

CONVOCATA CON URGENZA UNA ASSEMBLEA DI TUTTO IL PERSONALE MERCOLEDI’ 21 DICEMBRE 2011 PRESSO IL RETTORATO AULA MAGNA STORICA DALLE 12 ALLE 14

Il Natale porta ai dipendenti di categoria B-C-D dell’ Università degli Studi di Siena  ancora una novità sulla storia infinita del salario accessorio. La Direzione Amministrativa ha comunicato con lettera scritta, in data 14 dicembre, l’esito dell’incontro con l’Avvocatura Distrettuale di Stato avvenuto il 6 dicembre u.s.

Secondo quanto riportato dalla Direttrice Amministrativa siamo di fronte ad un danno erariale equivalente alla somma di € 1.781.291,74 lordo lavoratore. Infatti l’aver erogato da parte della Pubblica Amministrazione delle somme, sulla base di fondi determinati male dal 2000 al 2009,  equivale a danno erariale. Il Rettore e la Direttrice Amministrativa visto che il Natale è tempo di regali hanno deciso che questo danno erariale lo devono pagare tutti i B-C-D decurtando la somma dal fondo per il salario accessorio. Viene però da farci una domanda: come mai la prima idea che viene ai vertici dell’Ateneo è quello di far pagare il danno erariale a chi ha percepito a sua insaputa ed in buona fede, delle somme non corrette? La logica e la legge vorrebbero che a essere perseguiti fossero coloro che hanno avuto la vera responsabilità del danno erariale e cioè i Direttori Amministrativi ed i componenti del Collegio dei Revisori dei Conti dagli anni 2000 al 2009. Continua a leggere

Annunci

Non basta cambiare l’orchestra, bisogna cambiare la musica

Sembra passato un secolo dal 12 novembre scorso quando il Governo Berlusconi ha tolto le tende e con lui il nostro Ministro Brunetta: l’euforia e l’ubriacatura  post-berlusconiana sono ormai definitivamente passate.

Noi non ci siamo mai illusi, consapevoli che  le nefandezze ed i danni prodotti in particolare alla pubblica amministrazione ed ai lavoratori pubblici non possano essere risanati  da un Governo composto da banchieri che rispondono unicamente ai dettati della BCE e della UE. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: