Due visioni delle esigenze e delle soluzioni dell’Ateneo a confronto

Analisi della seduta di informazione sindacale 28 luglio

Due visioni delle esigenze e delle soluzioni dell’Ateneo a confronto

Come avete letto nel resoconto inviato con le altre sigle la seduta di ieri è stata ricca di argomenti.

Vogliamo sottolineare un aspetto che ci preme sia chiaro a tutte le colleghi e a tutti i colleghi: la parte sindacale ha proposto chiaramente delle aperture sulla questione delle linee guida sulla mobilità, cioè trovare soluzioni entro la prima metà di agosto; la parte pubblica, Rettore e Direttrice Amministrativa, ha posto solo freni rimandando tutto a settembre e sottolineando sempre la situazione di crisi in cui ci troviamo.

Ci domandiamo se questo sia il modo di essere responsabili per il Rettore e la Direttrice Amministrativa. Si può rimandare a settembre il tavolo tecnico sul salario accessorio? si può rimandare a settembre il tavolo di crisi?

Forse sanno che la crisi va in vacanza ad agosto, ma noi no e nemmeno i nostri problemi familiari legati ad uno stipendio sempre più magro e a una situazione lavorativa sempre più stressante.

Forse non è nemmeno questo, è che si possono rimandare a settembre tutte le questioni che riguardano il personale tecnico e amministrativo.

Possiamo dire che la crisi non si affronta in questo modo. Metterci davanti sempre il muro della crisi non risolve i problemi, ma dimostra che Rettore e Direttrice Amministrativa non sanno cosa voglia dire gestire le relazioni sindacali. Sul tavolo sindacale si risolvono i problemi del personale, su altri tavoli, o altre sedute specifiche, si affrontano questioni più generali. Non serve mischiare sempre tutto. Alla fine sa tanto di tentativo di perdita di tempo.

Un esempio per tutti della difficoltà di confronto è il DIPINT nessun documento è stato presentato dall’Amministrazione, anzi, di fronte a quelli ufficiali presentati dalla USB (pubblicati sul sito: http://wp.me/pn9o0-9w , http://wp.me/pn9o0-9C ), l’Amministrazione ha cercato di negare di conoscerli.

È risultato palese che non vi fosse la volontà di discutere in modo chiaro di ciò che vorrà dire per il personale essere inserito nel DIPINT, quali i diritti e quali i doveri.

L’Amministrazione ha affermato che ci sottoporrà tutti i documenti sulla questione quando vi saranno. Ci sembra, in realtà, che ve ne siano già tanti e che non vi sia stata volontà da parte dell’Amministrazione di coinvolgerci finora, noi comunque abbiamo chiesto che prima che il regolamento sia scritto vi sia un confronto anche con i vertici dell’AOUS.

Sulle linee guida sulla mobilità, abbiamo fatto vedere cosa sia il senso di responsabilità, questa è la differenza.

C’è solo una cosa da fare a settembre, a questo punto, ripartire con una grande MOBILITAZIONE per far vedere come si risolvono i nostri problemi. Se i nostri problemi diventano anche i loro vedrete come cercheranno di affrontarli senza tante perdite di tempo.

Siena 29 luglio 2011-07-29

Unione Sindacale di Base Università di Siena

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: